Nuova Dieta, Nessun Cambiamento: il Miglior Approccio alla Celiachia

Nella nostra vita, e chi nasce e cresce in Italia ne sa qualcosa, la cultura del cibo è un elemento molto radicato e che rappresenta ben più della mera nutrizione. Quando si parla di alimentazione, il riferimento è strettamente scientifico e legato al tema della nutrizione (diete, tabelle nutrizionali e macronutrienti) mentre se si parla di cibo, è più facile fantasticare su momenti conviviali e divertenti dove il cibo è una componente essenziale per l’aggregazione che aumenta la socialità e unisce le persone.

Da qui è quindi chiaro come il cibo risulti una componente fondamentale nella vita non solo fisiologica ma anche psicosociale di ognuno di noi.

Il nostro corpo si basa su delicati equilibri che alimentiamo ogni giorno sostenendo non solo la nostra routine ma anche attraverso attività che conosciamo e che ci danno sicurezza, nonostante non tutte facciano parte della nostra vera e propria routine.

Mangiare un buon pasticcino con una tazza di tè fumante o condividere una bella pizza con gli amici il sabato sera davanti ad un film sono momenti a cui non rinunceremmo mai.

Fino a qualche anno fa, purtroppo, per molte persone, queste care abitudini dovevano essere abbandonate una volta ricevuta la diagnosi di celiachia.

Ma cambiare il proprio regime alimentare per adattarlo al gluten free, al giorno d’oggi, non significa affatto andare a sconvolgere le abitudini alimentari e l’equilibrio psico-fisico di un individuo, come avveniva in passato.

Andiamo a scoprire qualche consiglio su come affrontare una dieta priva di glutine con il giusto mindset e un po’ di fantasia.

 

Qualche trucchetto per la merenda dei più piccoli

Per i bambini nati con la celiachia l’assunzione di cibi gluten free non comporta un cambiamento drastico della quotidianità e diventa presto la normalità. Questo avviene anche grazie alle possibilità del mercato che permettono a bambini e ragazzi di non sentirsi esclusi da momenti conviviali come i pranzi in famiglia o la ricreazione a scuola.

Come far in modo di avere sempre una merenda da portare a scuola sana, gustosa e che non abbia nulla da invidiare alle merende dei compagni di classe non celiaci?

Una prima possibilità sono le merendine confezionate, gli snack, i dolci, che le moltissime aziende gluten free mettono in commercio, reperibili anche nei normali supermercati.

Altrimenti, mamme questo è per voi, perché non preparare dei dolci fatti in casa, magari già in formato monoporzione?

Ecco una meravigliosa ricetta per preparare degli ottimi Muffin alla Nutella.

La celiachia da adulti: niente paura

Scoprire la celiachia nella vita adulta vuol dire affrontare problematiche diverse da quelle a cui si sarebbe andati incontro anni prima. Da adulti infatti si capisce razionalmente cosa significhi avere la celiachia e le sue cause biologiche, tuttavia siamo di fronte a routine alimentari radicate che ci troviamo costretti a modificare. Potrebbe inoltre rappresentare un ulteriore impegno in quanto la vita frenetica di oggi ci porta a prestare a volte meno attenzione a cosa comprare, magari quando siamo fuori e di fretta.

Ecco perché è bene sempre avere a portata di mano una mappa aggiornata con locali e strutture in grado di fornire un pasto  o uno spuntino veloce, buono e naturalmente gluten free.

Privarsi dei piaceri culinari per via della celiachia, no! Essere pienamente soddisfatti della propria vita Gluten Free, YES!

Commenti

mood_bad
  • Non c'è nulla al momento.
  • chat
    Commenta